VetiGel, le ferite si curano con le alghe!

vetigel

VetiGel, il rivoluzionario gel alle alghe in grado di bloccare il sangue delle ferite in 12 secondi

Le alghe si dimostrano, ancora una volta, un alleato per l’innovazione e un elemento fondamentale per il futuro in tutti i campi della vita. Più volte abbiamo infatti parlato su questo blog di come esse siano un ingrediente importantissimo per l’alimentazione umana e di tutti gli animali, gustoso e salutare non solo per noi, essendo una fonte rinnovabile che fa bene al pianeta. Sappiamo anche però che con le alghe è possibile produrre i più svariati materiali per qualsiasi utilizzo, dai perfetti sostituti delle sostanze derivate dalla chimica a nuove idee che si propongono di rivoluzionare la nostra quotidianità e risolvere i più svariati problemi.

vetigel team

Il team di VetiGel

A quest’ultima categoria appartiene VetiGel, l’idea del giovane Joe Landolina che permette di bloccare la fuoriuscita del sangue in soli 12 secondi. Si tratta di un gel, attualmente destinato al mondo veterinario ma presto disponibile anche per l’uomo, basato sulla scomposizione dei polimeri contenuti nelle alghe marine, applicabile direttamente sulle ferite. Una storia positiva, quella di Joe, che inventò a soli 17 anni il suo rivoluzionario gel e che nel giro di pochi anni ha vinto investimenti per idee innovative ed è addirittura arrivato a presentarlo al presidente statunitense Barack Obama alla Casa Bianca!

Ovviamente si tratta di un prodotto non tossico e non invasivo, che può bloccare il flusso di sangue senza applicare pressione sulla ferita e che cambia il metodo, vecchio di anni, fino ad oggi usato per curare questo tipo di problemi. Le fibre delle alghe, spiega Joe Landolina, funzionano come i mattoncini Lego, legandosi velocemente alla ferita e creando una “rete” in grado di ostacolare il passaggio del sangue. Inoltre non causa coaguli e si integra con i tessuti, quindi non deve essere rimosso, come invece accade con i tradizionali punti di sutura; grazie al potere delle alghe inoltre stimola l’organismo alla produzione di fibrina, la proteina che agisce sulla riparazione del tessuto umano.

E voi cosa ne pensate del potere innovativo delle alghe, in grado ogni giorno di stupirci? Raccontatecelo nei commenti!

Fonti: suneris.co; techinsider.io

2 pensieri riguardo “VetiGel, le ferite si curano con le alghe!

  1. Laura ha detto:

    caspita! se funziona davvero è una grandissima opportunità anche per il pronto intervento!

    1. vanda ha detto:

      Cara Laura, hai ragione! Infatti per ora è commercializzato a fini veterinari, ma si spera che presto sarà utilizzato anche per l’uomo. L’iter per ottenere tutti i permessi è lungo, ma l’azienda ci sta già lavorando. Bisogna pazientare ma sarà una grande innovazione per il primo soccorso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *