ALGAE DOME da IKEA per produrre Spirulina

L’innovazione di IKEA: realizzare una cupola di quattro metri dotata di un bioreattore per la coltivazione di Spirulina fai da te. Creata da Lab Space10 con la collaborazione di tre giovani architetti.

Ikea non si interessa più soltanto di soluzioni per la casa ma anche di quelle per la produzione alimentare. Con l’intento di investigare su nuovi stili di vita del futuro e offrire delle risposte efficienti all’esigenza di produrre cibo localmente nei grandi centri urbani e di farlo rispettando principi di basso impatto ambientale.

Dopo aver lanciato, in collaborazione con Space10, studio di design interno al colosso svedese, Growroom, una sfera, rigorosamente assemblabile e fai da te, pensata per la coltivazione sostenibile di erbe, frutta e verdura in un contesto urbano, ora è la volta di Algae Dome, una struttura per la produzione microalghe.

 

 

 

 

 

In tre giorni prodotti 450 litri di micro-alghe

Presentato in occasione della CHART Art Fair, che si è tenuta a Copenaghen all’inizio di settembre, Algae Dome è un piccolo padiglione in legno alto 4 metri che ospita un fotobioreattore che consente la produzione di microalghe in grandi quantitativi. Nei soli tre giorni di fiera, la struttura produzione alghe ne ha prodotte circa 450 litri.

La mission di SPACE10 è di esplorare modi per rendere il mondo migliore, più significativo e più sostenibile

Progettata dagli architetti Aleksander Wadas, Rafal Wroblewski, Anna Stempniewicz, e dal bioingegnere Keenan Pinto, sempre nell’ambito di Space10, Algae Dome si compone di un sistema tubolare di 320 metri attorno al quale le microalghe crescono e si sviluppano. Obiettivo dell’installazione è quella di far riflettere sulle potenzialità che hanno le alghe nel contrastare due dei fenomeni più preoccupanti per il futuro, quello della malnutrizione e del cambiamento climatico.

Le mille proprietà nutritive dell’alga Spirulina

La Spirulina è conosciuta in tutto il mondo come una delle più ricche fonti alimentari della natura. Contiene tutte le vitamine, minerali e tutti gli amminoacidi essenziali, e in grado di fornirci 50 volte più di ferro di spinaci e più di due volte tanto proteine come la carne. Gli Aztechi lo mangiarono migliaia di anni fa e ora la NASA lo considera uno dei migliori alimenti da spedire nello spazio. Ormai milioni di persone la usano quotidianamente per incrementare la loro energia e migliorare il proprio benessere.

E non solo: le alghe purificano l’aria

E i suoi benefici non si limitano al fronte alimentare. Grazie al processo fotosintetico, l’alga spirulina assorbe anidride carbonica rilasciando ossigeno e contribuendo in questo modo a purificare l’aria dalle particelle nocive. Un antidoto, insomma, all’inquinamento.

Una struttura produzione alghe per i quartieri delle città del futuro

L’obiettivo di Space10 e di Ikea è quello di riuscire a sviluppare un concept di struttura per la produzione di alghe che possa essere facilmente installato e mantenuto da chiunque e che possa diventare una sorta di padiglione a disposizione degli abitanti di un condominio o di un intero quartiere. Immaginate un condominio dotato di un fotobioreattore simile che, non solo amplifica i livelli di ossigeno, ma anche che produce Spirulina che i residenti dell’edificio potrebbero utilizzare per integrare le loro diete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *