Le alghe che combattono il diabete 05/06/16


seaweedcapsu

Il macchinario in grado di incapsulare cellule pancreatiche in un gel di alghe

Nella ricerca medica ancora una volta le alghe si dimostrano protagoniste. Le proprietà della natura che ci regalano le alghe sono infatti antichissime ma ancora poco studiate e possono portare a scoperte sorprendenti.

Gli studiosi giapponesi dell’OIST ad Okinawa, guidati dalla professoressa Amy Chen, hanno infatti scoperto le grandi possibilità che offrono i prodotti del mare per combattere una malattia che influisce sensibilmente sulla vita quotidiana di chi ne è affetto, oltre ad essere una delle grandi cause di morte: il diabete.

2-seaweedcapsu

La prof.ssa Amy Chen nel laboratorio dell’OIST

Una delle cure principali per combattere la necessità quotidiana di insulina, che può affliggere le persone affette dal tipo 1 della malattia, comporta il trapianto delle cellule pancreatiche in grado di stimolare la produzione di insulina da parte del soggetto ricevente; cellule che però devono essere conservate tramite la pratica della crioconservazione, ciò significa che esse vanno congelate prima di essere iniettate negli organi della persona in cura. Questa pratica può però creare problemi: le cellule congelate infatti contengono acqua e quando questa raggiunge la sua temperatura di congelamento si cristallizza in solidi dai bordi taglienti, che possono comprimere e rompere le cellule stesse, danneggiandole gravemente.

Grazie agli studi condotti dal team della professoressa Chen e agli alginati contenuti nelle alghe è però oggi possibile incapsulare le cellule in un gel che le protegge dai danni del congelamento. Sempre tramite lo stesso gel è possibile marcare le cellule con una tinta sensibile all’ossigeno, che permette ai ricercatori di individuare le cellule che stanno consumando ossigeno e isolare quindi quelle morte.

Un grande passo avanti dunque fatto grazie alla ricerca e al potere naturale delle alghe nel combattere un danno di salute! Anche voi siete contenti dei passi in avanti fatti dalla ricerca? Raccontatecelo nei commenti!

Fonti: medicalexpress.com


You can leave a response, or trackback from your own site.

4 Le risposte a questo articolo

 
Elisabetta maggio 12, 2016 Reply

Posso sapere il nome delle alghe che curano il diabete?

 
vanda maggio 14, 2016 Reply

Cara Elisabetta, le potenzialità di questo gel innovativo risiedono negli alginati, di cui le alghe brune (come Kombu, Wakame e Spaghetti di mare) sono particolarmente ricche. Attendiamo che la ricerca prosegua, per avere maggiori informazioni e (speriamo) una cura efficace!

 
Lelio giugno 5, 2016 Reply

Bene,ma chiedo :al momento ci sono prodotti validi come kombu,wakame ecc efficaci contro il diabete ? O siamo ancora a livello di ricerca ?. Grazie

 
vanda giugno 12, 2016 Reply

Caro Lelio, per quanto riguarda il gel di cui abbiamo parlato nell’articolo esso è ancora allo stadio di ricerca, ma speriamo che sarà presto disponibile commercialmente! Altri studi dimostrano come alcune alghe marine, come ad esempio la Wakame (Undaria Pinnatifida), possano avere effetti positivi contro l’insorgenza del diabete se consumate nella dieta per via del loro alto contenuto di Fucoxantina.

Inserisci una risposta

close comment popup

Inserisci una risposta